Maker Faire Rome

/, Presentazioni/Maker Faire Rome
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Dal 12 al 14 ottobre torna “Maker Faire Rome – The European Edition”. Economia circolare, innovazioni robotiche, intelligenza artificiale e lo spazio tra i principali focus di quest’anno: sette i padiglioni a tema per oltre 100mila mq di esposizione.

Noi saremo presenti con una presentazione dal titolo “TECNOLOGIE DI FABBRICAZIONE DIGITALE PER L’ARCHEOLOGIA, L’ARTE E IL RESTAURO”, che si terrà sabato 13 alle ore 12.15, Padiglione 10 – Room 19 Euphemia.

Nel settore dei Beni Culturali le tecnologie di fabbricazione digitale sono ancora poco conosciute e applicate, nonostante stiano realmente aprendo nuove e interessanti opportunità. Mostreremo alcuni casi di studio reali dell’applicazione di queste tecnologie al mondo dell’arte, dell’archeologia e del restauro, valutandone criticamente limiti e possibilità attuali: parleremo di materiali per la stampa 3D per le riproduzioni artistiche, di restauro integrativo attraverso scultura digitale e stampa 3D, di riproduzione di opere d’arte di grandi dimensioni, dell’allestimento di percorsi museali tattili. Sarà anche l’occasione per mostrare in anteprima alcuni dei lavori realizzati quest’anno.

Come arrivare alla Maker Faire di Roma: https://2018.makerfairerome.eu/it/come-arrivare/.

“Maker Faire Rome – The European Edition” è una manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera. Un evento di portata internazionale che fa convergere sulla Capitale il meglio dell’innovazione da tutto il mondo.

Per i visitatori Maker Faire Rome è un’occasione irripetibile di interagire – in anteprima – con le innovazioni che cambieranno in meglio la nostra vita mentre per maker, startupper e imprenditori medi, piccoli e piccolissimi è il momento per confrontarsi con realtà internazionali affermate che hanno scelto l’evento come piattaforma di lancio per i loro prodotti e innovazioni e per fare scouting di nuovi talenti.

Si spazia dall’Internet delle cose e dall’intelligenza artificiale alla manifattura digitale, passando per il cibo del futuro alla sensoristica; mobilità smart, riciclo e riuso, realtà virtuale e aumentata, salute e benessere; scienza e biotecnologie e droni. Non mancherà, poi uno “spazio” per parlare di spazio, ovvero un’area dedicata alla celebrazione del Programma Apollo, un’anteprima assoluta del cinquantennale del primo sbarco sulla Luna che si celebrerà nel 2019. Protagonisti di quest’area i pionieri che realizzarono i primi satelliti della serie San Marco. Confermata l’area della robotica che, dopo il grande exploit del 2017 con la presenza delle migliori realtà italiane, quest’anno cresce di importanza e si arricchisce di set up dimostrativi provenienti da tutta Europa.

La Maker Faire Rome è testimonianza di come la creatività, il lavoro e la forza delle idee siano capaci di generare nuovi modelli produttivi fondati su singole iniziative e progetti brillanti. La città di Roma si conferma, per il sesto anno consecutivo, polo attrattivo di nuove idee, contenuti e modelli economici: basti pensare che oltre mille progetti provenienti da 61 nazioni diverse sono arrivati dalle varie call.